SANREMO 2025, CARLO CONTI: «TORNA LA DISTINZIONE TRA NUOVE PROPOSTE E BIG». POI L'APPELLO A VASCO ROSSI: «PENSACI»

Tante novità per Sanremo 2025. Carlo Conti ha dichiarato a Tg 1 mattina estate, ospite di Giorgia Cardinaletti su Rai 1 «riporto la suddivisione tra Nuove Proposte e Big: le Nuove Proposte non andranno ad aumentare il numero dei Big, ma avranno la loro gara ei Big faranno la loro corsa. Il vincitore delle Nuove Proposte sarà probabilmente proclamato nella serata delle cover. Non ci saranno eliminazioni, sarebbe anacronistico». Ma il conduttore ha comunque chiarito che non intende buttare al vento il lavoro di Amadeus.

 Si tratta solo di piccolissime modifiche, anche perche i due si sarebbero confrontati, secondo quando dichiarato da Conti: «ho parlato anche con Amadeus: la musica, del resto, è stata il fil rouge della nostra vita, il resto è metter su un un programma televisivo, importantissimo, certo, perché Sanremo è come la Nazionale, si diventa tutti commissari tecnici e direttori artistici». 

Tim Summer Hits 2024, top e flop seconda serata: Mahmood protagonista, Fiorella Mannoia e Michele Bravi spoilerano il feat, la gaffe di Ghali

La scelta delle canzoni 

«Sto lavorando sulle mie edizioni (dal 2015 al 2017, ndr) tenendo conto anche del grandissimo lavoro fatto successivamente. Ho sempre sentito una grande responsabilità: mia moglie mi dice che nei miei precedenti festival mi svegliavo di notte, assalito dai dubbi su un brano che magari avevo scartato. La 'bistecca' del festival sono le canzoni, i cantanti in gara, il resto è contorno»

Le novità: Vasco e il Dopofestival

Conti, ospite di Giorgia Cardinaletti su Rai1, ha lanciato un appello in diretta al famosissimo rocker impegnato attualmente nel suo tour estivo. «Sarebbe fantastico iniziare con Albachiara cantata da Vasco Rossi. Vasco, pensaci: non lo voglio io, lo vuole l'Italia» ha dichiarato il conduttore, che non sembra intenzionato a fare le ore piccole come nelle precedenti edizioni del Festival: «a Sanremo finirò prima e rimetto il Dopofestival». E secondo indiscrezioni sempre più insistenti, la guida del Dopofestival potrebbe essere affidata ad Alessandro Cattelan, che sarebbe in lizza anche per una serata da co-conduttore. La squadra del festival, però, è ancora tutta da definire. 

Sì a serata cover e alla musica contemporanea 

Chi ama il Festival non può non amare la serata cover. E Conti sembra aver rassicurato il pubblico: «Le canzoni sono la vera cosa importante del festival di Sanremo . Il resto è contorno. Resta la serata cover con il suo vincitore».

Il conduttore ha poi aggiunto «Mi piace la musica che sta andando adesso. Mi sono accorto al mio ultimo festival che qualcosa stava cambiando, dopo il podio formato da Francesco Gabbani, Fiorella Mannoia ed Ermal Meta, due artisti che l'anno prima erano nelle Nuove Proposte e una grande icona della musica: me ne sono reso conto quando nelle settimane successive la notizia più importante divenne il record di visualizzazioni di Occidentali's Karma, la canzone vincitrice. Qualcosina inizia ad arrivare. Solo anni fa, quando ho condotto il mio primo festival, arrivava ancora il cd, ora ti arriva il whatsapp, il file sulla mail. Entrerò nel vivo dell'ascolto tra fine agosto e settembre, anche perché il lavoro per Sanremo va organizzato: viene prima il regolamento, poi l'attenzione alle Nuove Proposte, poi i Big, poi si decide chi sarà con me. La parte spettacolo - ribadisce - è l'ultima cosa, la cosa più importante è la scelta delle canzoni». 

2024-06-13T08:03:53Z dg43tfdfdgfd